S INDACATO U NITARIO L AVORATORI P OLIZIA L OCALE 
33 anni a difesa della categoria
telegram logo 11

Riforma Polizia locale- il Movimento 5 Stelle vuole accelerare l'iter legislativo e presenta il testo della riforma sulla polizia locale - Lega frena perchè ? Ecco la risposta! ATTENDIAMO, ORA, LE ELEZIONI E IL DECRETO SICUREZZA. DIVERSAMENTE IL SULPL PRE

ATTENZIONE
Riforma Polizia locale- il Movimento 5 Stelle vuole accelerare l'iter legislativo e presenta il testo della riforma sulla polizia locale con LEGGE DELEGA - Lega frena perchè ? Ecco la risposta a fine pagina! ATTENDIAMO, ORA, LE ELEZIONI E IL DECRETO SICUREZZA CONCORDATO SULLA POLIZIA DI PROSSIMITA'. DIVERSAMENTE IL SULPL PRENDERA' LE NECESSARIE E DOVUTE DECISIONI IN MERITO.
IL TESTO DEL DISEGNO DI LEGGE - SULLA POLIZIA LOCALE - PRESENTATO OGGI ALLA CAMERA DEI DEPUTATI DAL M5S- A PARERE DEL SULPL, FRA TUTTI I TESTI PRESENTATI, C'E' ANCORA MOLTO DA FARE PRIMA DI GIUNGERE AD UN TESTO CONDIVISO. CI SARA' DA LAVORARE, NON CI SPAVENTA!!! L'IMPORTANTE E' CHE SIA VARATA UNA RIFORMA SERIA, INNOVATIVA E CHE DIA FINALMENTE I GIUSTI RICONOSCIMENTI AI LAVORATORI DELLA POLIZIA DI PROSSIMITA
DL SICUREZZA BIS: SIBILIA "MANCANO NORME SULLA POLIZIA LOCALE"  DL SICUREZZA BIS: SIBILIA "MANCANO NORME SULLA POLIZIA LOCALE"
 ROMA (ITALPRESS) - "Dalle notizie di queste ore che arrivano dal  consiglio dei ministri apprendiamo che, nel testo del decreto
 sicurezza bis, non ci sono norme per la tutela della Polizia  locale, cosi' come richiesto e auspicato piu' volte dal Movimento
 5 Stelle. Norme su cui non ci sono mai apparse visioni diverse in  merito visto che il tema e' parte integrante del contratto di
 Governo. Il sicurezza bis e' utile se affronta argomenti  trascurati in precedenza". Lo afferma in una nota il
 sottosegretario all'Interno Carlo SIBILIA.
 "Si tratta - continua SIBILIA - di un'occasione troppo ghiotta da  non perdere per dare risposte al mondo della PL che, da troppo
 tempo, aspetta una riforma che ne valorizzi il  ruolo mutuato  dalla legge 65/86 a oggi". E conclude: "Per questo motivo diventa
 necessario e urgente intervenire in Parlamento al fine di porre  rimedio a questa mancanza che danneggia, innanzitutto, tutti i
 poliziotti locali che contribuiscono ogni giorno alla sicurezza di  prossimita' in tutti i comuni d'Italia. Noi siamo pronti con degli
 emendamenti ad hoc".
 (ITALPRESS).
 sat/com
 20-Mag-19 19:26
 NNNN

*M5s 'scavalca' Salvini: depositata Pdl per Polizia locale "Anomalia assenza delle norme nel decreto, sicurezza nasce dal basso" Roma, 21 mag. (askanews) -Ieri sera dal Viminale lo staff di Matteo Salvini assicurava la "massima attenzione" al "rafforzamento del ruolo e delle funzioni delle Polizie locali", spiegando che "si sta lavorando per dare adeguato riconoscimento alle competenze e professionalità degli agenti di polizia locale, sempre più impegnati nella tutela della sicurezza urbana e il contrasto al degrado urbano". Oggi il Movimento Cinque Stelle scavalca il ministro dell'Interno e annuncia di aver depositato una propria proposta di legge in tal senso, denunciando "l'assenza di norme" in merito nel decreto sicurezza bis voluto dall'alleato leghista. "Non è normale che nel decreto sicurezza bis manchino le norme sulla polizia locale richieste dal MoVimento 5 Stelle. È sempre più necessario e urgente un intervento del legislatore per valorizzare il ruolo della polizia locale, fondamentale nell'assicurare dal basso la tutela della sicurezza e il contrasto al degrado urbano. Anche per questo - si legge in una nota del presidente della commissione Affari Costituzionali e deputato del MoVimento 5 Stelle Giuseppe Brescia - oggi il MoVimento 5 Stelle ha depositato una proposta di legge sul tema. È cambiato un mondo dal 1986, anno della legge quadro del settore. Il Viminale non può non accorgersene". Brescia è il primo firmatario della proposta di legge sottoscritta da tutti i componenti M5s della I commissione e dalle deputate Galizia e Giannone, che - composta di 18 articoli - prevede, tra l'altro, "una delega al governo su tre temi strategici per il comparto: il riordino della normativa sul personale, gli strumenti e le dotazioni del personale della polizia locale, lo scambio di informazioni per l'attuazione delle politiche integrate di sicurezza. La delega include anche il riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti e l'istituzione di una specifica classe di rischio equivalente al trattamento previsto per gli appartenenti alle forze di polizia statali. Verranno inoltre rafforzati la formazione e l'aggiornamento professionale e in servizio, fornendo orientamenti generali indispensabili per il successo delle politiche integrate per la sicurezza". Rea 20190521T132924Z

RISPOSTA DELLA LEGA AL M5S
Riforma Polizia locale: Bordonali-Iezzi, pdl già avanti nel suo iter. Brescia rispetti ruolo della Commissione
Roma, 22 mag. “Sorprendono le parole di Brescia che ha annunciato la presentazione di una legge delega sulla riforma della Polizia locale. Brescia, come presidente di commissione, dovrebbe sapere bene che la mia proposta di legge presentata il 3/04/2018 di cui la sua collega Macina è correlatrice sta già seguendo il suo iter. Non a caso a giugno sono calendarizzate le audizioni con tutto il mondo della Polizia locale”.
 Così la deputata della Lega Simona Bordonali relatrice e prima firmataria della Pdl sulla riforma della Polizia locale.
“Ma c’è di più – sottolinea Bordonali -  perché allo stesso Brescia non dovrebbe sfuggire che è anche partito, parallelamente, un tavolo ministeriale con il sottosegretario Molteni, il loro collega Sibilia e tutte le sigle sindacali. Ci sembra quindi alquanto strano e fuori luogo stoppare una proposta di legge già avanti nel suo iter per presentare in fretta e furia una legge delega. Fare polemica contro i suoi stessi colleghi di partito per mostrarsi attento ad un problema che pongo da mesi non ha alcun senso”. 
Dello stesso parere anche il capogruppo della Lega in commissione Igor Iezzi. “Brescia dovrebbe distinguere il suo ruolo istituzionale di presidente di commissione da quello politico. E’ inammissibile che per fare campagna elettorale e farsi vedere interessato a questa riforma agli occhi dei cittadini sia disposto anche a cancellare mesi di lavoro della commissione da lui presieduta. La riforma della polizia locale è troppo seria per finire bloccata nelle maglie della propaganda dei 5s”.