S INDACATO U NITARIO L AVORATORI P OLIZIA L OCALE 
33 anni a difesa della categoria
telegram logo 11

Art. 208 del C.d.S.: cosa abbiamo fatto, cosa stiamo facendo e cosa faremo come S.U.L.P.L.

IMG 20160722 WA0004

Iniziative del Sulpl

Con riferimento all’art.56 quater qui di seguito riportate: “Art. 56-quater- Utilizzo dei proventi delle violazioni del codice della strada

I proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie riscossi dagli enti, nella quota da questi determinata ai sensi dell’art. 208, commi 4 lett.c), e 5, del D.Lgs.n.285/1992 sono destinati, in coerenza con le previsioni legislative, alle seguenti finalità in favore del personale: a) contributi datoriali al Fondo di previdenza complementare Perseo-Sirio; è fatta salva la volontà del lavoratore di conservare comunque l’adesione eventualmente già intervenuta a diverse forme pensionistiche individuali; b) finalità assistenziali, nell’ambito delle misure di welfare integrativo, secondo la disciplina dell’art. 72; c) erogazione di incentivi monetari collegati a obiettivi di potenziamento dei servizi di controllo finalizzati alla sicurezza urbana e stradale.”

Riteniamo che la formulazione del comma a) dell’articolo 56 del dettato contrattuale conservi in essere il diritto dei lavoratori di mantenere l’adesione anche per il futuro, non si comprenderebbe altrimenti letteralmente interpretando “è fatta salva la volontà del lavoratore di conservare comunque l’adesione eventualmente già intervenuta a diverse forme pensionistiche individuali”.

Le iniziative intraprese sono le seguenti:

a) Richiesta di parere ed intervento del Garante per la concorrenza AGCM e Agenzia ANAC per rilievi su concorrenza sleale e anticorruzione, presentata dal SULPL Sardegna.

b) Segnalazione alla Corte dei Conti SULPL Nazionale.

c) Segnalazioni ad ABI e ISVAPP mediante inoltro Pec specifiche SULPL Nazionale.

d) Produzione di atti sul territorio nazionale in sede di Contrattazione di secondo livello SULPL Nazionale;

e) segnalazione all'Ania e alla Consip con Pec del nazionale SULPL.

Stiamo Studiando e di conseguenza intraprenderemo ogni iniziativa ritenuta opportuna:

a) Possibilità di Class Action per lesione dei diritti dei lavoratori nella parte in cui con il nuovo dettato contrattuale scompare il diritto proveniente dall’art.208 di destinazione delle quote per finalità di assistenza. Il fondo Perseo Sirio garantisce solo la previdenza.

b) Individuazione della giurisdizione per materia e ricorso all’Autorità Giudiziaria preposta per violazione della Legge nei confronti dei lavoratori.

La formulazione dell’art. 208 del D.Lgs. n.285 del 1992 nella parte in cui prevede:”…omissis per l'assistenza e previdenza del personale….omissis

Cosenza/Modena, 13.11.18